a

Gis Pallavolo-Virtus Fano 3-2. Rossoblù di rimonta: in finale c’è il Caronno Pertusella

Nella semifinale di Coppa Italia di Porto Viro, la Gibam Fano esce sconfitta dal match contro la Emrafoods Gis Ottavianoe manca di un soffio la finalissima. Una partita dai due volti per la Gibam, che ha faticato nel primo set a trovare il gioco e la concentrazione, ma è rientrata con piglio completamente diverso nel secondo parziale. Ad un passo dalla vittoria sia nel quarto che nel quinto set, i fanesi hanno poi sofferto il ritorno di Ottaviano, perdendo così entrambi i parziali ai vantaggi. Domani mattina disputeranno così la finale per il 3° posto.
Gibam in campo con la formazione tipo, con la diagonale palleggiatore-opposto composta dal duo Cecato-Lucconi, in banda Graziani e Tallone, al centro Salgado e Paoloni, libero Iannelli. Dall’altra parte della rete, Ottaviano deve fare a meno dello squalificato Enrico Libraro, e schiera in cabina di regia Antonio Libraro opposto a Scialò, schiacciatori Guancia e Settembre, centrali Giacobelli e Bonina, libero Ardito.
Partenza a razzo di Ottaviano, con Guancia che fa subito soffrire la ricezione fanese dai 9 metri e costringe Radici al time-out (10-4). La Gibam capovolge subito il punteggio grazie ad un prodigioso turno al servizio di Lucconi, che con 4 ace firma il 10-11 per i fanesi. Ottaviano non demorde e continua a macinare gioco, tornando a condurre 17-14 (out l’attacco di Lucconi) e frenando ogni tentativo della Gibam di rifarsi sotto. La chiude un ace del solito Guancia, per il 25-20 Ottaviano.
Nel secondo set la Virtus torna viva e guadagna un buon break di vantaggio sul 4-7 (Graziani in attacco). La Gibam allunga 5-10, ma Ottaviano accorcia le distanze (10-12) e torna a contatto 14-15. Si procede a colpi di break e controbreak, con la Gibam che ristabilisce il distacco sul 14-17, grazie all’esperienza di Graziani e la Gis pronta ad impattare a quota 18 dal servizio. Il sorpasso di Ottaviano arriva sempre dai 9 metri ed è ancora opera di Guancia. Lucconi firma il set point (22-24), capitalizzato alla prima occasione: 22-25 Gibam, si ritorna in parità.
La vittoria del parziale restituisce sicurezza alla Virtus, che nel terzo set si porta subito avanti 6-9 e allunga 9-16, complice un ottimo momento di Paoloni a muro e di Tallone in attacco. La Gibam continua a spingere, con Cecato che riesce a servire a turno tutte le sue bocche da fuoco, e Ottaviano che fatica in contrattacco. Lucconi trova il set point sul 17-24, poi la chiude con un ace sporco: 17-25 Gibam.
Nel quarto set la Gibam gioca in scioltezza e va a condurre 3-7 (pallonetto vincente di Lucconi). Il time-out di coach Libraro non cambia le cose, la Virtus continua a passare con regolarità con Lucconi e Tallone (3-9). Qualche disattenzione nella metà campo fanese consente agli avversari di rifarsi sotto 8-11, poi ci pensa Cecato di seconda a frenare il tentativo di rimonta della Gis: 11-14. Lucconi subisce un lieve infortunio ricadendo da muro (ma rimane in campo) e la Gibam perde la bussola, consentendo ai campani di avvicinarsi fino al -1 (21-22). E’ proprio Lucconi a trovare il cambio palla (21-23), quindi l’errore al servizio di Ottaviano regala alla Gibam il match ball, ma gli avversari le annullano entrambe e si va ai vantaggi, dove alla fine a prevalere è Ottaviano, che fissa il punteggio sul 28-26 e rinvia tutto al tie-break.
Il quinto set si apre con una Gibam grintosa, capace di portarsi subito sullo 0-3. Ottaviano si dimostra squadra dura a morire e torna a contatto sul 4-5, ma stavolta i virtussini non cedono, ristabiliscono il distacco e allungano 4-9 (due errori in attacco Gis). E’ ancora presto per fare festa, perché Ottaviano ha ancora qualche cartuccia in serbo e la Gibam non è abbastanza cinica: ecco così che i campani trovano il -1 (11-12) e la successiva parità (13-13), murando Lucconi. Graziani sciupa il cambio palla attaccando out e regalando il match point agli avversari, Paoloni lo annulla ma un attacco out di Lucconi regala la vittoria ai campani. Una sconfitta amara per la Gibam, che nel quarto e nel quinto set aveva avuto la partita in mano.

Emrafoods Gis Ottaviano-Gibam Fano 3-2 (25-20, 22-25, 17-25, 28-26, 16-14)
Emrafoods Gis Ottaviano: Lucarelli 2, Scialò 23, Libraro A. 1, Guancia 8, Bonina 12, Settembre 7, Giacobelli 11, Ardito (L1), D’Alessandro, Ammirati, Ndrecaj 2. N.e.: Giuliano (L2). All.: Libraro G.
Gibam Fano: Cecato 5, Tallone 15, Lucconi 29, Graziani 14, Paoloni 10, Salgado 10, Iannelli (L1), Mandoloni, Fellini, Mancinelli. N.e.: Caselli, Mazzanti, Pietropoli (L2). All.: Radici
Arbitri: Libardi-Chiriatti
Note: Ottaviano bs 8, ace 8, muri 10. Fano bs 22, ace 5, muri 10

Fonte: Comunicato Stampa

Share With: