a
Archive

Fine. Sipario, si spengono le luci. Un battito di ciglia, in quel preciso istante ti passano davanti quasi vent'anni trascorsi su e giù a rincorrere quel pallone. La

Ci hanno crEduto, fino alla fine. Impresa compiuta per la Virtus Ottaviano a cui basta un sofferto 2-2 per piegare il Grotta e strappare l'ultimo pass in palio

Non si placano le polemiche sulla finale in programma domani tra Virtus Ottaviano e Polisportiva Grotta. Stamane, il Comando dei Carabinieri di Ottaviano, su input della Questura di

Si è perso ancor prima di scendere in campo. La partita più attesa, quella che gli 'ottavianesi nel pallone' sognavano di vivere da quasi un ventennio, negata con

Due giorni al grande appuntamento. Ultimo ostacolo per la Virtus Ottaviano che domenica, sul sintetico amico del "Comunale", ospiterà il Grotta per giocarsi in 90 minuti l'accesso in

Un sogno atteso per 19 lunghi anni. Quella che verrà non sarà certamente una domenica come le altre: alle 16:30 del 13 maggio prossimo passione e senso d'appartenenza

Quel pallone che rotola nel cuore dell'area, il sinistro caldo come non mai, la palla che accarezza l'erba, si fa beffa delle gambe di Lamarra e termina la

Batte forte il cuore rossoblù. Oltre ogni ostacolo, la Virtus Ottaviano si tiene stretto il suo sogno: l'Eccellenza è ancora lì, nonostante lo spauracchio Procida e la doppia

Passano i minuti e cresce l'attesa per l'appuntamento che vale una stagione. Domenica pomeriggio la Virtus Ottaviano scenderà in campo al "Comunale" per ospitare il Procida nel match