a

Virtus Vesuvio-Striano 3-1. Tris al “De Cicco” e qualificazione in tasca!

Missione compiuta per la Virtus Vesuvio. Nonostante le tante defezioni, la truppa di coach D’Avino porta a casa il terzo successo stagionale, staccando con un turno d’anticipo il pass per il secondo turno di Coppa Campania.
Tre gol realizzati, quattro annullati e due legni: numeri che evidenziano l’andamento di una sfida – quella disputata sul neutro di Sant’Anastasia – a trazione anteriore, dominata per lunghi tratti dal team ottavianese. Al 9’ prima azione degna di nota: galoppata di Nisi sull’out mancino, cross al centro per Rea che buca l’estremo ospite ma il direttore di gara annulla perché l’azione è viziata da un tocco di braccio. Dieci minuti più tardi altro gol annullato: stavolta è Giugliano ad imbeccare Rea, urlo però strozzato in gola per fuorigioco. Al primo affondo è lo Striano a mettere la freccia. Minuto 29, sugli sviluppi di un corner è Castaldo, di testa, a freddare Nunziata per il momentaneo 0-1. Il vantaggio però non dura a lungo. Tre giri di lancette e Nisi rimette le cose a posto: punizione dal limite respinta dalla barriera, l’ex terzino del Real San Gennarello col piede sordo sorprende tutti e firma il pari. Il primo tempo si chiude col terzo gol annullato al povero Rea, si va a riposo sull’1-1.
Nella ripresa non cambia l’inerzia del match. Al 57’ traversa piena di Iervolino, cinque minuti più tardi doppio intervento prodigioso dell’estremo strianese che nega il vantaggio al bomber Marino. La conta dei legni continua al 68’: altro montante centrato sempre da Iervolino. Il gol però è nell’aria e al 72’ – finalmente – i vesuviani trovano il 2-1. Rigore procurato da Iervolino, Rea si rivela un cecchino dagli undici metri e non sbaglia. I titoli di coda arrivano con dieci minuti d’anticipo: altro penalty per gli ottavianesi, stavolta dal dischetto si presenta Giugliano ma la sostanza non cambia. 3-1 e partita in ghiaccio: Virtus avanti in coppa, da domani testa al campionato con l’esordio casalingo contro il Leopardi.

Share With: