a

Virtus Vesuvio Ottaviano-Summa Rionale Trieste 3-1. Ambrosio-Manzi-Visone: le foxes si riprendono il “Comunale”

Un tris per ritrovare il sorriso perduto. La Virtus Vesuvio Ottaviano spezza l’incantesimo, interrompendo il digiuno di vittorie che da un mese aveva un po’ smorzato l’entusiasmo attorno alle foxes. Tre gol rifilati al Summa Rionale per restituire serenità all’ambiente nella settimana più importante della stagione: quella che accompagnerà i rossoblù alla sfida in trasferta contro la capolista Massa Lubrense.
Avvio dirompente dei padroni di casa che nonostante le assenze (Auricchio, Ilardi e Langella out per squalifica, ndr) premono alla ricerca del gol del vantaggio che arriva puntuale dopo appena 6 minuti. Cross radente di Visone, sul secondo palo arriva Ambrosio che al volo firma l’1-0. Subitanea la reazione dei sommesi che poco prima del quarto d’ora di gioco trovano il pari: topica difensiva, ne approfitta Velardi che aggira Rastiello ed infila in rete il cuoio dell’1-1. Il pari non scompone i vesuviani che riprendono in mano la partita e dopo un paio di buone occasioni, rimettono la freccia alla mezz’ora. Punizione dal limite, sugli sviluppi è Manzi di testa ad infilare Piccolo per il nuovo vantaggio locale. 2-1 e squadre al riposo.
Nella ripresa il leitmotiv non cambia: tre giri di lancette e le foxes ne approfittano per chiudere i giochi. Stavolta è Ambrosio a restituire il favore, assist al bacio per Visone che con una traiettoria a giro beffa per la terza volta l’incolpevole Piccolo. 3-1 e gara praticamente in ghiaccio. Il vantaggio potrebbe crescere ulteriormente: ci provano in serie i fratelli D’Urso ed uno sfortunato Annunziata, ma la palla non vuole più saperne di entrare. Poco male per gli ottavianesi che al triplice fischio possono finalmente alzare le braccia al cielo: quarto trionfo in campionato e zona play-off ora distante sette lunghezze.

Share With: