a

Virtus Vesuvio Ottaviano-San Vincenzo Unitis 1-1. Capasso nel recupero evita la beffa

Niente scossa per la Virtus Vesuvio Ottaviano. Nonostante i migliori auspici, le foxes non vanno oltre l’1-1 nel match casalingo contro il San Vincenzo Unitis, rallentando ulteriormente la rincorsa verso le zone nobili della classifica.
Primo tempo di volontà ma con pochi squilli. Il primo arriva praticamente subito: cinque giri di lancette, Postiglione cerca e trova Ilardi nel cuore dell’area, dribbling sul diretto avversario ma tentenna fin troppo al momento del tiro, favorendo la chiusura della retroguardia ospite. Scampato il pericolo, gli scafatesi serrano i ranghi, lasciando il predominio ai vesuviani a metà campo senza però regalare grosse occasioni in area di rigore. L’ultima chance della prima frazione è ancora di fede locale. Postiglione è ispirato ed arma il sinistro di La Pietra, conclusione però fiacca col pallone che termina docile tra le braccia del portiere. Si resta sullo 0-0.
Nella ripresa Peluso prova a ridisegnare i suoi con un assetto ancor più offensivo, inserendo Annunziata in luogo di Postiglione. Le foxes si fanno apprezzare per pressing e possesso palla senza però riuscire ad essere altrettanto incisivi dalla trequarti in su. E così, nel momento migliore degli ottavianesi, il San Vincenzo ne approfitta per mettere la freccia poco dopo l’ora di gioco. Corner a favore degli scafatesi e colpo di testa vincente di Carotenuto per lo 0-1 che gela il “Comunale”. Immediata la reazione dei vesuviani che cercano fin sa subito di raddrizzare il risultato. Prima viene negato un rigore solare, poi è la trasversa a dir di no a D’Urso e compagni. Monta il nervosismo, le due squadre restano in dieci (Marucci out per le foxes, ndr), al quarto di recupero ci pensa Capasso, anche lui di testa, a spezzare il sortilegio, evitando un pesante ko agli ottavianesi.

Share With: