a

Virtus Vesuvio Ottaviano. C’è Rivitti in cabina di regia: “Credo in questo progetto. Gara dura con lo Stabia Friends”

Non si sono ancora esaurite del tutto le presentazioni in casa Virtus Vesuvio Ottaviano. Il club del patron Ammirati, nella finestra invernale, è stato tra i più attivi sul mercato: una sessione che il numero uno dei vesuviani ha voluto concludere con un autentico botto che risponde al nome di Ciro Rivitti.
Qualità e quantità al servizio della squadra: il tassello giusto consegnato nelle mani di mister Peluso per completare a dovere il parco centrocampisti. Il mediano rossoblù, a tre giorni dalla delicata trasferta di Casola di Napoli, ha voluto spiegare ai nostri microfoni le ragioni che lo hanno spinto ad abbracciare il progetto ottavianese: “Non è stata una scelta difficile. La Virtus è una società ambiziosa, in costante crescita, ed io voglio dare il mio contributo in questa scalata. Credo fortemente in questo progetto”.
Immediato il feeling instaurato all’interno dello spogliatoio: “L’ambientamento prosegue a gonfie vele. Ho trovato un gruppo compatto, unito, che a dispetto di quanto raccolto fino ad ora, ha tutta l’intenzione di dimostrare che possiamo ancora dire la nostra in questo campionato”.
Chiaro il riferimento ad una rimonta in classifica oggi difficile ma che è assolutamente nelle corde di un gruppo di assoluto spessore: “E’ vero, i numeri non mentono. Siamo dietro rispetto alle squadre di testa e ci tocca rincorrere. In questo momento però guardare la classifica non ci aiuta, dobbiamo rimanere concentrati sul singolo evento, sulla singola partita. Deve essere questa la nostra filosofia, soltanto alla fine potremo tirare le somme”.
La rincorsa proseguirà domenica, nel posticipo di giornata contro lo Stabia Friends: “Gara dura, anche loro hanno un disperato bisogno di punti. Mi aspetto una partita maschia, ma agonismo a parte, dovremo pensare a noi stessi, ai tre punti che gioco-forza punteremo a portare a casa”.

Share With: