a

Virtus Vesuvio. Muro Marucci per coach D’Avino: “Volevo una nuova sfida”

Lavoro duro e quotidiano. Quello che la Virtus Vesuvio, ormai da due settimane, sta sostenendo sul sintetico del “Comunale” sotto gli occhi sempre vigili di mister Antonio D’Avino. L’occasione giusta per far crescere la condizione atletica ma anche per cementare il gruppo, renderlo unito favorendo l’inserimento dei volti nuovi giunti nell’ultima sessione di mercato.
Tra questi si fa largo il nome di Fulvio Marucci. Difensore centrale che nella passata stagione ha vestito le maglie di Viribus Unitis e Summa Rionale Trieste, da subito ha fatto breccia nella testa di coach D’Avino che lo ha schierato titolare nel primo test amichevole con lo Sparta, al fianco di capitan Pirrone: “Il mio passato calcistico mi ha permesso di crescere molto sia sotto l’aspetto umano, quindi come persona, e sia sotto il profilo calcistico, quindi credo che sia un bilancio abbastanza positivo”.
Obiettivo già fissato per la prossima stagione, recuperare la migliore forma fisica per aiutare il progetto Virtus: “Volevo nuove sfide, nuovi stimoli, la Virtus Vesuvio sogna in grande e vorrei tanto aiutarla ad esaudire questi suoi sogni. Il gruppo è fantastico, sono stato accolto come se fossi già uno di loro, delle persone alla mano e squisite. La scorsa stagione, per vari infortuni, non ho potuto giocare tutte le partite spero infatti di essere sempre presente in campo per poter aiutare la squadra e ripeto darò tutto me stesso per raggiungere il traguardo che la società si è prefissata”.

Share With: