a

Virtus Vesuvio. La festa è finita, testa alla Prima: il futuro in tre mosse

Don’t stop me now. Il celebre successo dei Queen rappresenta la traccia giusta per racchiudere il momento – d’estasi pura – vissuto dalla famiglia Virtus Vesuvio. Due anni di grandi successi per il sodalizio ottavianese che ieri ha chiuso il cerchio nella consueta cena di fine anno: società, staff tecnico e calciatori si sono ritrovati presso il Ristorante-Pizzeria “Il Caino” per festeggiare ancora il grande salto dalla Seconda alla Prima Categoria.
Accantonati brindisi e festoni, lontano dalle luci dei riflettori, il patron Luigi Ammirati, assieme ai suoi più stretti collaboratori, non ha mai smesso di pensare al futuro, alla stagione che verrà. Un abisso separa la Seconda dalla Prima Categoria: lo sa bene la società che, aldilà del contesto tecnico-tattico, non vuole lasciare nulla al caso, puntando in primis a rafforzare l’organigramma. Conta – e tanto – il budget economico a disposizione e l’ingresso di nuovi potenziali soci ma, più in generale, di nuove figure dirigenziali, potrebbe accelerare la crescita del programma sportivo.
Soltanto dopo aver definito l’aspetto dirigenziale le attenzioni si concentreranno sul fronte tecnico, a partire dall’allenatore per poi coinvolgere il parco giocatori. I risultati ottenuti da Antonio D’Avino sono sotto gli occhi di tutti: due promozioni dirette, senza dimenticare la finale di Coppa Campania. Facile intuire l’orientamento della società che punta a proseguire il rapporto, rinnovando la fiducia al tecnico ottavianese. Dalla riconferma o meno di D’Avino peseranno poi le scelte di mercato, sia sul fronte dei rinnovi che su quello dei volti nuovi. Nessuna rivoluzione: l’idea è comunque quella di confermare lo zoccolo duro del gruppo e gli uomini chiave dello spogliatoio, per poi puntellare la rosa con acquisti mirati, per rendere ancor più competitiva la rosa.
Intanto, sul campo, la stagione della Virtus Vesuvio non si è ancora chiusa del tutto. La squadra, infatti, per il secondo anno di fila è stata invitata a partecipare al Memorial “Francesco Miranda”, kermesse estiva di calcio giunta alla 15esima edizione in programma sul sintetico del Centro Sportivo “Murialdo” di San Giuseppe Vesuviano.

Foto: Virtus Vesuvio

Share With: