a

Virtus Vesuvio. La coppa può attendere, D’Avino: “Testa al Rovigliano”

Di nuovo lontani dal “Comunale”. Per la seconda giornata di fila la Virtus Vesuvio non sarà di scena sul sintetico ottavianese: dopo il pari in rimonta subito nel finale a Grumo Nevano contro l’Arzanese, la truppa di D’Avino domani farà rotta su Torre del Greco per sfidare il Real Rovigliano, squadra di tutto rispetto che nel girone d’andata ha lottato a lungo per il vertice del gruppo F salvo poi smarrirsi nel bel mezzo della stagione.
Insieme ad Antonio D’Avino, tecnico e condottiero delle foxes, abbiamo fatto il punto della situazione, partendo dal principio, da quel pari di Grumo Nevano che ancora grida vendetta: “C’è un filo conduttore che unisce sempre le nostre partite ed è la nostra filosofia di gioco, l’essere sempre propositivi ed anche in queste ultime cinque partite è stato così, solo che il calcio è bello e strano, non sempre il risultato numerico è veritiero rispetto al gioco che esprimiamo. A Grumo Nevano siamo stati molto condizionati dal terreno di gioco e anche dall’arbitro che con un rigore inesistente al 90′ ha deciso che doveva essere lui ad incidere sul risultato della gara decretando un penalty a nostro sfavore”.
Nuova trasferta alle porte, domani il prossimo step si chiama Real Rovigliano: “Le gare di questo girone sono tutte molto equilibrate e quindi mi aspetto una gara molto combattuta, come sempre rispettiamo l’avversario ma anche domani i miei ragazzi entreranno in campo per imporre il nostro gioco, cercando di finalizzare le tante occasioni che creiamo e soprattutto di non avere cali di tensione che spesso ci sono costati dei punti”.
Dopo il Rovigliano, tornerà la vetrina di coppa con la semifinale d’andata contro il Valle. Servirà un “Comunale” vestito a festa per spingere i vesuviani, provando magari a blindare la qualificazione in vista poi del match di ritorno: “Dei prossimi avversari conosco poco se non il fatto che sono arrivati anche loro tra le prime quattro e tanto basta per rispettarli. Non esiste una strategia giusta per avere la certezza di passare il turno, sicuramente i ragazzi ci tengono tanto ad arrivare in finale e quindi ci metteranno tanto impegno, tanta concentrazione che abbinate al nostro modo di fare la partita ci permetteranno di avere buone possibilità di passare quest’ultimo turno. Ho piena fiducia nei valori calcistici e morali dei ragazzi e sono sicuro che non mi deluderanno”.

Foto: Virtus Vesuvio

Share With: