a

Virtus Vesuvio-Baronissi. Road to Montemiletto, Postiglione chiama a raccolta i tifosi: “Tutti uniti per fare la storia”

Il grido del condottiero. Le ultime ore d’attesa in casa Virtus Vesuvio sono scandite dalle parole di Luigi Postiglione. El Buitre, anima dello spogliatoio ottavianese, non vede l’ora di scendere in campo e carica i suoi in vista della finalissima di Coppa Campania: “Abbiamo lavorato benissimo in settimana, non ci sono infortunati ed il clima decisamente sereno ha aiutato tutti a trovare la giusta concentrazione per il primo grande appuntamento di questa avvincente stagione. C’è grande elettricità nell’aria, la si percepisce ed è con determinazione che proveremo a prenderci sul campo ciò che meritiamo”.
La scelta di far disputare l’ultimo atto a Montemiletto ha fatto storcere il naso anche a Postiglione, che non si lascia però distrarre dalle questione extra-calcistiche: “Decisamente si poteva far meglio. Qui non si discute della struttura, certamente idonea ad ospitare una finale così importante, ma la distanza impone certe riflessioni. La società si è subito adoperata per agevolare non solo noi ma anche i nostri tifosi, affinché numerosi possano riempire le gradinate allo stadio. Lo dico da ottavianese, so cosa possono darci e li esorto a seguirci per quest’ultima tappa di coppa. Con loro al nostro fianco toccherà poi a noi calciatori, sul campo, dare tutto ciò che abbiamo in corpo per uscirne vincitori”.
Di fronte la Polisportiva Baronissi, ultimo ostacolo che separa la Virtus dalla gloria: “E’ una buona squadra, anche in campionato sono secondi e stanno facendo cose egregie. Sbagliamo però se pensiamo solo ai nostri avversari e al loro potenziale, dobbiamo concentrarci su noi stessi, sulle nostre ambizioni. Dipende solo da noi, non ci sono scuse: abbiamo il dovere di portare la coppa a casa”.

Share With: