a

Virtus Ottaviano. Primo colpo di mercato, ecco Librone: “Piazza importante, onorato di vestire questa maglia”

Parola d’ordine: programmazione. Non è trascorso neppure un mese dall’impresa compiuta contro il Grotta, eppure la Virtus ha già voltato pagina per guardare con fiducia al futuro. C’è un campionato d’Eccellenza da vivere con entusiasmo, un grosso step in avanti che la società ha meritato di compiere e che ora dovrà dimostrare di saper difendere in quella che, a tutti gli effetti, rappresenta il massimo palcoscenico del calcio regionale.
Sguardo sempre rivolto ai giovani: ieri “Comunale” preso d’assalto da oltre cento ragazzi che hanno regolarmente preso parte al primo raduno organizzato dal club per formare la selezione juniores che fungerà, innanzitutto, da serbatoio per la prima squadra, un passo obbligato per favorire la crescita in casa dei tanti talenti dell’hinterland vesuviano. Di pari passo alla ‘linea verde’, proseguono anche le trattative per rinforzare l’organico della prima squadra. Già fatta per il primo colpo che risponde al nome di Silvio Librone, difensore con licenza d’offendere, nell’ultima stagione in forza al San Giuseppe: “Il bilancio della stagione appena conclusa è sicuramente positivo poiché abbiamo espresso un buon calcio a livello di squadra e poi perché sono riuscito a realizzare sette reti anche se qualche rimorso è rimasto per la mancata qualificazione ai play-off”.
Da San Giuseppe Vesuviano ad Ottaviano, ecco perchè l’ex gialloblù ha deciso di accettare la corte del patron Albano: “Sicuramente arrivo in una piazza importante, che ha dimostrato sul campo e con i fatti di meritare questa promozione. Ho sposato questo progetto perché credo molto nel lavoro del presidente Albano e di mister Iervolino che mi hanno fatto sentire la loro stima e poi perché sono convinto che questa esperienza mi farà crescere molto dal punto di vista calcistico”.
La categoria poi, un altro stimolo per provare a spingere oltre i propri limiti: “L’Eccellenza è una categoria molto importante ed impegnativa dove ti trovi ad affrontare squadre blasonate con giocatori di categorie superiori. Sicuramente noi diremo la nostra, pensando di partita in partita e cercando di dare sempre il massimo per onorare e sudare la maglia”.

Share With: