a

Virtus Ottaviano. Iervolino traccia la via: “Buon pari col Pianura. Girone di ritorno? Sono tutte finali”

Avanti con fiducia. Il pari casalingo contro l’ex capolista Pianura ha dato ulteriore slancio e fiducia alla Virtus Ottaviano. Il girone di ritorno è appena cominciato ma inaugurare il nuovo anno fermando la corazzata del torneo ha giovato un po’ a tutto l’ambiente che punta al riscatto dopo il recente passato coinciso con la retrocessione ed il ritorno in Promozione.
Squadra rivoluzionata in estate e completata durante la sessione invernale, tra i tanti volti nuovi però c’è già chi, con carisma e personalità, si è ritagliato un ruolo importante, rientrando di diritto tra i senatori del gruppo. Stiamo parlando di Riccardo Iervolino, centrale ex San Giuseppe ma ottavianese doc, che si è intrattenuto ai nostri microfoni per parlare del momento vissuto dal gruppo, soprattutto dopo l’1-1 col Pianura: “E’ un punto che ci teniamo stretto. Ci siamo ritrovati di fronte una squadra importante, formata da grandi calciatori, ma non abbiamo demeritato, anzi. Ce la siamo giocata, a viso aperto, costruendo le nostre occasioni, forse anche più limpide rispetto ai nostri avversari”.
Col Pianura cominciata una nuova fase del torneo: “L’obiettivo è sempre stato quello di centrare i play-off, il girone d’andata è servito a noi e alla società per conoscere i nostri avversari. A dicembre la dirigenza è intervenuta per completare la rosa, sono tornati alla base calciatori importanti che hanno già cominciato ad offrire il loro contributo. Dall’Ercolano, nostro prossimo avversario, al Rione Terra, tante squadre racchiuse in pochi punti, in questo girone di ritorno dovremo limitare al minimo la soglia d’errore. Da qui in avanti saranno tutte finali per noi ed è con questa mentalità che dovremo scendere in campo per cercare di racimolare quanti più punti. All’andata, negli scontri diretti, fatta eccezione per Ischia dove comunque abbiamo pagato in termini di assenze, non abbiamo mai sfigurato, sta solo a noi dimostrare di meritare un posto tra le pretendenti all’Eccellenza”.

Share With: