a

Virtus Ottaviano-Gladiator 0-2. Autogol di Menna e Di Paola: al “Comunale” passano anche i sammaritani

Successo esterno per il Gladiator, che dopo due partite senza vittoria porta a casa l’intera posta in palio contro la Virtus Ottaviano. I sammaritani staccano l’Afro Napoli e si portano momentaneamente a pari punti con l’Afragolese (impegnata nel pomeriggio con la capolista Frattese).
Al 3′ sono subito i sammaritani ad affacciarsi in area della Virtus, con Scielzo che va alla conclusione deviata in corner dalla difesa. E’ arrembante l’inizio gara del Gladiator, che poco dopo ci prova ancora con Montano, la cui conclusione finisce però tra le braccia di Esposito. Alla mezz’ora ghiotta occasione per i nerazzurri. Il solito Di Paola va via bene sulla destra e scodella poi sul secondo palo per Scielzo, il cui colpo di testa si infrange però sul palo, salvando ancora una volta la Virtus Ottaviano. A fine primo tempo l’episodio che può dare una svolta alla gara, con il Gladiator che può usufruire di un calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Antonio Di Paola, che vede però la sua conclusione respinta da Esposito.
Il meritato vantaggio degli ospiti arriva così solo nella ripresa, e nel modo più inaspettato. Dopo un’azione manovrata, Pesce va al cross al centro per Cerrato, ma nel tentativo di anticipare l’avanti sammaritano è Menna ad infilare la palla nella propria porta. Al 67′ ancora una buona trama per gli uomini di Sannazzaro, con Di Paola e Di Pietro che scambiano alla grande per poi arrivare alla conclusione di quest’ultimo. Sulla sua strada trova però ancora un ottimo Esposito, senza dubbio il migliore dei suoi. Il raddoppio nerazzurro è solo una formalità, ed arriva al 75′ con Di Paola, bravo a spedire in rete l’assistenza del neo entrato Romagnoli (prodotto della juniores sammaritana). Al 77′ la Virtus Ottaviano prova una reazione d’orgoglio, con Scognamillo che, dall’interno dell’area di rigore, colpisce la traversa. E’ un campanello d’allarme per i nerazzurri, che provano a mettere il risultato in ghiacchio prima con Di Pietro e Scielzo, poi con Pesce che, al 90′, colpisce la traversa con una bella conclusione da fuori area. Da segnalare un brutto scontro nel finale di gara tra Scielzo ed Esposito, con il portiere locale che necessita l’intervento dei sanitari dopo un malore. Non arriva il terzo gol per il Gladiator, ma arrivano i tre punti al termine del recupero assegnato dal direttore di gara. I nerazzurri possono così festeggiare il ritorno ai tre punti.

Fonte: restodelcalcio.com

Share With: