a

Virtus Ottaviano-Casoria 1-1. Longo la sblocca ma non basta: pari stretto ai rossoblù

Un’occasione sciupata. La Virtus Ottaviano impatta per 1-1 contro il Casoria ma i rossoblù hanno tutto da recriminare per aver mancato, soprattutto nel primo tempo, il colpo del ko che avrebbe consentito ai vesuviani di chiudere anzitempo la contesa, portando a casa una vittoria preziosissima per continuare a restare aggrappati al treno salvezza.
Ottimo l’impatto al match dei ragazzi di coach Soviero che attaccano a testa bassa, costringendo i viola nella propria metà campo. Poco prima della mezz’ora di gioco i vesuviani hanno il merito di sbloccarla: punizione dalla trequarti, sponda di Borrelli per l’accorrente Longo che in mischia fulmina Maiellaro per il momentaneo 1-0. Il vantaggio degli ottavianesi taglia le gambe al Casoria che scompare dal campo, regalando il pallino del gioco ai padroni di casa che giocano bene ma finiscono per smarrirsi in zona gol. Monumentale l’occasione sciupata poco prima dell’intervallo: Del Prete viene ignorato completamente sul secondo palo, Maiellaro si supera chiudendo la serranda di fronte al tentativo di un ostinato Elefante. Si va al riposo sull’1-0.
Nella ripresa arriva puntuale la reazione del Casoria che, col passare dei minuti, guadagna fiducia e campo, approfittando del contemporaneo calo fisico dei padroni di casa. Costante il forcing dei viola che sfiorano a più riprese il pari con Gioielli, Siciliano e Spilabotte. Al minuto 71 ecco servito il gol del pari: assist al bacio di Gioielli per Spilabotte e rasoiata chirurgica che non lascia scampo all’incolpevole Longobardi. Nel finale gli ospiti sfiorano addirittura il colpaccio: decisivo Longobardi che respinge di gran carriera l’iniziativa di Di Micco. Finisce così: la Virtus Ottaviano raccoglie solo un punto, lascia definitivamente l’ultimo posto in classifica ma dovrà ancora faticare per rendere concreta la possibilità di disputare i play-out.

Share With: