a

Virtus Ottaviano. Anche Ambrosio rinnova: “Qui per proseguire il mio percorso”

Altra settimana di annunci in casa Virtus Ottaviano. Ufficiale un altro rinnovo: dopo i sì di Saggese, Bellofiore, Cardenio e Pagano – oltre allo sparuto blocco under -, il club nella giornata odierna ha ufficializzato un’altra riconferma.
Trattasi di Francesco Ambrosio, un autentico jolly nel mazzo a disposizione di coach Iervolino, calciatore dalle indubbie qualità tecniche, sbocciato definitivamente anche grazie alla sua estrema duttilità sotto il profilo tattico. Out per infortunio il terzino titolare Russo, è arrivata l’intuizione giusta da parte del trainer rossoblù che ha dirottato l’attaccante di San Giuseppe Vesuviano dal reparto avanzato al pacchetto arretrato, con risultati straordinari: “E’ stata per me una stagione molto positiva. Per molti vedermi giocare terzino è stata una novità, ma in realtà è sempre stato un mio ‘secondo ruolo’. Non ti nascondo la nostalgia di giocare in attacco, ma credo che l’importante è farsi trovare sempre pronti quando si è chiamati in causa a prescindere dal ruolo”.
Ancora brillano gli occhi ripensando a quella magica domenica al “Comunale” contro il Grotta: “E stata una delle partite più belle che io abbia disputato. Nonostante il fatto che abbiamo giocato a porte chiuse ho sentito il calore dei tifosi e di tutta la gente che ci segue. Erano dappertutto, sui balconi, arrampicati sui muri che circondavano lo stadio. Se ci penso mi vengono ancora i brividi. È stata una partita dura e combattuta da entrambe le parti e alla fine abbiamo trionfato, meritando questo salto di categoria”.
Anche in Eccellenza Ambrosio sarà a disposizione di coach Iervolino: “Per me la Virtus Ottaviano è una famiglia. Qui c’è un progetto a medio-lungo termine importante. Ho ricevuto telefonate da altri club ma
è bastato un caffè con la proprietà e qualche chiacchierata con alcuni compagni di squadra per sancire questo rinnovo. Eccellenza? Tutta un’altra storia rispetto al campionato di Promozione. Ho avuto la fortuna due anni fa di iniziare da under direttamente dalla D e posso dire che l’Eccellenza per me è una categoria nuova e sono onorato di confrontarmi con calciatori di altre realtà. Secondo me per fare bene bisogna innanzitutto essere compatti e iniziare la preparazione già con una mentalità diversa, durante il nostro cammino incontreremo tante squadre forti e che hanno tanta esperienza in questa categoria. Posso dire però che la Virtus non si farà trovare impreparata, confido nel fattore sorpresa e di sicuro daremo filo da torcere a tutti”.

Foto: campaniafootball.com

Share With: