a

San Giuseppe. Comincia l’era Di Martino: “Rosa giovane ma di qualità. Obiettivo salvezza”

Nuova avventura all’orizzonte per Luigi Di Martino. Il tecnico ottavianese, dopo le parentesi vissute alla guida di Real San Gennarello e Sarno, ripartirà dal San Giuseppe. Il club del presidente Ambrosio gli ha affidato la guida tecnica della prima squadra, come testimoniato dalla foto in esclusiva concessa al nostro portale.
Una trattativa lampo tra le parti, considerato l’ottimo lavoro svolto già nel corso della seconda parte dell’ultimo campionato, quando sulla panchina gialloblù sedeva Antonio Bagnano, uomo di fiducia del tecnico vesuviano. Una vera e propria rinascita per il team sangiuseppese, uscito dalle sabbie mobili della zona retrocessione, e lanciatissimo verso i piani alti della classifica, prima della sospensione definitiva della stagione, causa Coronavirus.
“Scegliere San Giuseppe, per me, è stato molto facile – esordisce così coach Di Martino ai nostri microfoni -. Conosco il presidente da tanti anni, c’è grande stima tra le parti e mi ha garantito fin da subito ampi margini di manovra nella costruzione della rosa e nella scelta dei ragazzi. Con Annunziata ci confrontiamo quotidianamente, quest’anno tornerà a ricoprire un ruolo dirigenziale ma insieme proveremo a migliorare la rosa, pescando qualche under di valore per completare a dovere l’organico”.
Parola d’ordine, lavoro: “E’ il mio credo ed anche a San Giuseppe Vesuviano non cambierò registro. Confermando gran parte della rosa credo ci siano tutti i presupposti per fare bene. Certo, il fattore campo, anche l’anno prossimo, giocherà a nostro sfavore visto che l’impianto Comunale non sarà ancora a nostra disposizione, ma con tranquillità e senza assilli di classifica, sono sicuro che potremo raggiungere degli ottimi risultati”.
L’obiettivo principale resta la salvezza: “Il campionato di Promozione nasconde tante insidie ma proveremo ad inseguire il risultato col bel gioco. Le mie squadre, anche in passato, sono sempre state costruite in questo modo, avrò a disposizione tanti classe ’99 e 2000 ma sono sicuro che grazie al contributo di senatori quali capitan Saggese, Cardenio, Librone e Bellofiore su tutti, ne sarà favorita la crescita, possiamo sicuramente divertirci e far divertire. I risultati ottenuti durante la gestione Bagnano mi lasciano ben sperare, proveremo a riprendere il discorso laddove ci eravamo lasciati”.

Share With: