a

Lettere-Virtus Vesuvio 1-1. Illiano non basta: secondo pareggio di fila per le foxes

Belli ma spreconi. La Virtus Vesuvio di coach D’Avino non va oltre l’1-1 nella trasferta di Casola di Napoli contro i padroni di casa del Lettere. Buona la prestazione offerta dal team ottavianese che ha però peccato fin troppo di lucidità sottoporta, incapace soprattutto nell’arco della ripresa di mettere a segno il gol del ko.
Gara a senso unico fin dalle prime battute. Nonostante il fattore campo a sfavore, con padronanza sono gli ottavianesi a prendere in mano le redini del match. Al 13′ arriva il primo squillo: Nisi arma il sinistro di Franzese, diagonale fuori di un soffio. Buono l’impatto sul match del terzino ex Real San Gennarello: poco dopo il quarto d’ora un suo bolide sfiora il montante. Altra chance al minuto 23: zuccata di Illiano fuori di un soffio. Il Lettere tira un sospiro di sollievo e poco dopo la mezz’ora, alla prima vera occasione, mette la freccia. Sugli sviluppi di un corner è Silvano, complice una deviazione, a bucare Annunziata per il momentaneo 1-0. Reazione immediata targata Virtus: Rea ci prova da buona posizione, prodigioso l’estremo locale a negare il pari. Poco male per i vesuviani che prima dell’intervallo riacciuffano il pari: parabola imprendibile quella disegnata dal piede fatato di Illiano per l’1-1 che chiude la prima frazione.
Nella ripresa non cambia il canovaccio del match: gli ottavianesi attaccano a testa bassa ma manca il guizzo vincente. Annunziata prima e Franzese poi sprecano l’inverosimile a tu per tu col portiere; a dieci dalla fine punizione magistrale di Rea, il cuoio accarezza il montante e termina fuori. Triplice fischio e retrogusto amaro per un pareggio che sta piuttosto stretto ai vesuviani: si allunga però la striscia positiva di risultati, sabato prossimo big match al “Comunale” di Ottaviano contro la capolista Arzanese.

Share With: