a

Fulgor Ronco Valdengo-CBS Scuola Calcio 2-4. Rossoneri in Eccellenza, Balzano: “Il finale più bello”

“Che Bello! Siamo in Eccellenza”. L’acronimo studiato ad hoc stampato sulla maglia, le braccia rivolte al cielo ed un sorriso che ripaga a pieno sforzi e sacrifici portati avanti per una stagione intera. Il volto di Angelo Balzano racchiude in tutto e per tutto l’estasi di chi è partito da lontano per realizzare un grande sogno. Non sono mancati gli ostacoli e le delusioni, imprevisti che hanno forgiato tempra e muscoli per scrivere una grande storia, dall’epilogo folgorante.
Quattro anni con addosso sempre gli stessi colori, ma lo si era capito fin da subito che quella corrente sarebbe stata la stagione più esaltante: la fascia di capitano al braccio (dopo il ko di Todella, ndr), il traguardo delle cento presenze e poi i gol. Tanti, mai come nei precedenti campionati: 22 reti in 26 apparizioni (47 totali in 112 presenze ufficiali, ndr).
Anche ieri, nella finalissima di Vische, i rossoneri non si sono sottratti al solito copione: costretti due volte a rincorrere, nel secondo tempo hanno preso il largo, meritando il grande salto in Eccellenza. Balzano non ha timbrato il cartellino ma è stato comunque protagonista di una prestazione sontuosa, impreziosita dall’assist in occasione del terzo gol – quello del sorpasso – finalizzato da Ramondo: “E’ stata una grande finale – commenta il talento ottavianese ai nostri microfoni -, giocata a viso aperto da ambedue le parti. Noi meglio nel palleggio, abbiamo fatto la partita ma sovente abbiamo pagato dazio regalando due volte il vantaggio alla Fulgor. Il nostro grande merito è stato quello di non mollare, non abbiamo mai smesso di attaccare e grazie anche al grande sostegno dei nostri tifosi siamo riusciti a raddrizzarla per poi concretizzare l’assalto decisivo nel corso della ripresa. Grande merito a tutto il gruppo che nonostante un’età media tra le più giovani ha sempre dimostrato di saper venir fuori nei momenti chiave del campionato. Eccellenza? E’ il giusto premio per i nostri sacrifici, ora ce lo godiamo tutto questo traguardo assieme alle meritate vacanze…”.

Foto: CBS Scuola Calcio

Share With: