a

Ercolano-Virtus Ottaviano 1-2. Doppio Evacuo: è festa rossoblù al “Solaro”

Ed impresa fu. La Virtus Ottaviano si conferma bestia nera dell’Ercolano, bissando il successo dell’andata e sbancando il “Solaro” grazie alla splendida doppietta di Evacuo, al rientro dopo la squalifica.
Un successo preziosissimo per gli uomini di Iervolino che si tengono stretto il quarto posto, ad una sola lunghezza dal gradino più basso del podio, oggi occupato dal Procida, corsaro a Pozzuoli, sponda Rione Terra. Primo tempo di lotta soprattutto a metà campo. Il primo squillo arriva al quarto d’ora ed è di fede ospite: punizione insidiosa di Evacuo, la palla fa la barba al palo e termina fuori. I granata crescono alla distanza e poco prima dell’intervallo confezionano l’occasione più ghiotta con Manco, bravo Longobardi a congelare lo 0-0.
Ripresa scoppiettante sin dalle prime battute. Tre giri di lancette e la Virtus si porta in vantaggio grazie ad un calcio di rigore che lo specialista Evacuo non fallisce, spiazzando l’estremo locale e regalando l’1-0 agli uomini di Iervolino. L’Ercolano reagisce, pressa a tutto campo ma senza creare grossi pericoli per la Virtus che si difende con ordine, prestando il fianco al gioco di rimessa. Al 78′ ecco servito il colpo del ko. Contropiede da manuale orchestrato da capitan Ciniglio, assist al bacio per l’accorrente Evacuo che dribbla anche il portiere prima di depositare in rete il cuoio del raddoppio. I granata hanno però il merito di non mollare ed all’84’ provano a riaprirla con il calcio di rigore realizzato da Minauda. L’assedio finale non sortisce alcun effetto: la Virtus serra i ranghi ed al triplice fischio può gioire per una vittoria – forse la più importante sin qui – che conferma le ambizioni da play-off della truppa di Iervolino.

Share With: