a

Di Martino in rampa di lancio: “Pronto a rimettermi in gioco”

Una stagione vissuta nel limbo. L’annata sportiva appena conclusa non è stata certamente la più esaltante per Luigi Di Martino. Il trainer ottavianese, reduce da un triennio ricco di soddisfazioni tra Real San Gennarello e Polisportiva Carbonarese, ha pagato nell’ultimo anno scelte poco gratificanti soprattutto sotto il profilo organizzativo.
Alla breve esperienza condivisa a Terzigno, ha fatto seguito la sfortunata parentesi vissuta in sella alla panchina del Real Sarno: cinque partite alla guida dei granata, coinvolti in una disperata rincorsa salvezza. Una missione impossibile in cui la matematica ha condannato i sarnesi che però, sul fronte strettamente societario, hanno apprezzato il lavoro svolto da Di Martino in poco più di un mese, gettando così le basi per un possibile futuro da condividere ancora insieme.
Nulla di ufficiale, semplici spifferi di mercato alla vigilia di una settimana in cui l’effetto domino tra titoli in vendita e domande di ripescaggio delineeranno il quadro dei club che prenderanno parte ai prossimi campionati di Eccellenza e Promozione: “E’ questa una fase in cui si lavora a fari spenti – commenta Di Martino ai nostri microfoni -. Non sono mancati i contatti con diverse società, siamo però ancora in una fase embrionale. La categoria conta fino ad un certo punto, conta il progetto che un club vuole portare avanti, a medio-lungo termine, per provare a costruire qualcosa di importante”.

Share With: