a

Casoria-Virtus Ottaviano 3-1. Tarallo illude, tris e rimonta per i viola!

Si interrompe dopo due giornate la striscia positiva di risultati in casa Virtus Ottaviano. Dopo i pareggi contro Flegrea e Mondragone, i rossoblù cadono al “Papa” di Cardito, subendo la rimonta di un Casoria alla disperata ricerca dei tre punti dopo il doppio ko rimediato con San Giorgio prima e Frattamaggiore poi.
Avvio promettente dei padroni di casa che attaccano a testa bassa alla ricerca del gol del vantaggio. Di Mitto, Gioielli e Cafaro sono i più costanti, Longobardi però chiude la saracinesca, congelando lo 0-0. Alla mezz’ora ecco la Virtus. Punizione insidiosa di D’Urso deviata in angolo da Maiellaro. Sul corner seguente arriva il vantaggio dei rossoblù grazie ad un preciso colpo di testa dello specialista Tarallo. Il Casoria non ci sta e cerca il pari già prima dell’intervallo: Di Micco centra in pieno la traversa, la conclusione successiva di Cafaro si spegne sul fondo. Si va al riposo sul parziale 0-1.
Nel secondo tempo la musica cambia. I viola danno ancora più ritmo alla sfida e al primo affondo trovano l’1-1 grazie ad un’azione insistita di un ispirato Di Micco. Reazione Virtus: Tarallo è uno spauracchio, la sua conclusione esce di un soffio. Scampato il pericolo, il Casoria mette la freccia. Minuto 56, rasoiata chirurgica di Gioielli che non lascia scampo a Longobardi. La Virtus ci prova, il Casoria regge con ordine e a dieci dalla fine è il neo-entrato Ioffredo a procurarsi il rigore che lo specialista Gioielli trasforma per il definitivo 3-1. Nessun altro sussulto – fatta eccezione per l’espulsione comminata a Longobardi per somma d’ammonizioni – fino al triplice fischio. Sconfitta amara per i rossoblù che dovranno quantoprima accantonare il ko, guardando alla prossima e delicata sfida, in casa, contro la corazzata Frattamaggiore.

Share With: