a

Blue Lion Soccer Visciano-Virtus Vesuvio 1-1. Rimonta targata Annunziata, ora testa ai play-off

Un punto per blindare il terzo posto. Obiettivo raggiunto per la Virtus Vesuvio che a dispetto del fattore campo impatta per 1-1 contro il Blue Lion, seconda forza del campionato, prendendosi il gradino più basso del podio e rendendo così vano l’assalto dello Scisciano, prossimo avversario dei rossoblù nel primo turno dei play-off promozione.
Punti pesanti quelli messi in palio allo “Sporting Club” di Nola. Blue Lion e Virtus si giocano tanto per il post-season ma nonostante il divario in classifica girano meglio le gambe delle foxes che prendono subito in mano le redini del match. Franzese è in palla ed avrebbe l’occasione giusta per sbloccare il match ma fallisce da buona posizione. Intorno al 10′ primo affondo dei padroni di casa che approfittano di un’incertezza difensiva di Nisi, guadagnando così un calcio di rigore. Dal dischetto però Piccolo non è lucido e spara la sfera alle stelle. Inerzia tutta a favore della Virtus che prova a venir fuori: Franzese viene fermato in sospetta posizione di offside; poi è Massa a mettersi in proprio: dribbling sul diretto avversario e botta tremenda che non centra lo specchio. Il primo tempo si chiude con l’offensiva di D’Urso che però non sortisce l’effetto sperato: si va al riposo sul risultato inchiodato sullo 0-0.
Ripresa da subito scoppiettante. Franzese intercetta un retropassaggio corto, aggira anche il portiere ma – incredibilmente – non inquadra lo specchio a porta vuota. Gol mangiato, gol subito. Verdetto inesorabile per gli ottavianesi che intorno all’ora di gioco subiscono il vantaggio del Blue Lion targato La Cerra, sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Coach D’Avino corre subito ai ripari, ridisegnando prima linea e mediana con l’inserimento di Annunziata e Rea al posto di Giugliano e Massa. Assetto ultra-offensivo della Virtus che spinge a caccia del pareggio. Giornata no per Franzese che spreca un’altra ghiotta chance ma poco male per i vesuviani che di lì a poco rimettono le cose a posto. Prisco imbecca Rea, assist sulla corsa di Annunziata che scatta sul filo del fuorigioco e batte l’estremo locale per il meritato 1-1. La Virtus avrebbe anche l’occasione di compiere il definitivo sorpasso in almeno un paio di circostanze ma pecca di lucidità negli ultimi 20 metri. La gara perde così d’intensità col passare dei minuti con le due squadre che si accontentano del pari, rimandando il discorso promozione nell’appendice play-off. Si comincia già domenica: al primo turno la Virtus Vesuvio ospiterà lo Scisciano tra le mura amiche del “Comunale” di Ottaviano.

Share With: