a

Ufficiale. Scarpette a portata di mano: ecco la nuova sfida di Di Martino!

Quel chiodo può aspettare. Il 2019 comincia con una grossa sorpresa per tutti gli appassionati di futsal ottavianese. Luigi Di Martino, apprezzato allenatore durante la sua parentesi tra le fila del Real San Gennarello, ripone – momentaneamente – fischietto e lavagna tattica in un cassetto, pronto come non mai a vivere una nuova parentesi da calciatore.
40 anni suonati ma il fiuto del gol non gli è mai mancato anche se, da domenica, dovrà fare – anzi, rifare – i conti con diagonali, spazi stretti e pallone a rimbalzo controllato. Di Martino ha deciso di ripartire dal Città di Ottaviano: è questa la sua nuova sfida e a partire dal match casalingo in programma domenica mattina al “Jimmy’z Club” contro l’Atletico Vitalica sarà a disposizione di Cutolo e soci per provare a centrare l’obiettivo play-off.
Più di cento i gol realizzati in tre anni vissuti tra Real Ottaviano e Nola Calcio a 5: un emisfero, insomma, non del tutto estraneo a Di Martino che anche nel futsal non ha mai smesso di fare gol: “Col Real San Gennarello ho vissuto una parentesi lunga e gratificante – commenta a caldo ai nostri microfoni -. Da allenatore ho valutato tutte le proposte ma in tutta sincerità mi sono reso conto che il calcio dilettantistico al momento non gode di un’organizzazione di un certo livello. A San Gennarello, grazie al supporto della società, si era riusciti a creare una macchina quasi perfetto e con chiunque mi sia confrontato oggi è veramente dura riuscire a fare calcio in un certo modo. Da qui l’idea di rimettermi in gioco coi colori del Città di Ottaviano, un gruppo di amici che conosco da sempre e che mi ha spinto – soprattutto Casinelli – ad abbracciare questo progetto”.
La carriera da allenatore, in realtà, non si è mai esaurita: “Quest’anno sono entrato a far parte dello staff tecnico della Soccer Dream Accademy di Palma Campania, un progetto stimolante che mi permette di insegnare ai ragazzi i valori della vita e del calcio. Anche ad Ottaviano il principio resta il divertimento, cercando però di conciliare qualche risultato, conosco i valori del gruppo e penso che la classifica sia un po’ bugiarda, possiamo solo migliorare e cercare di raggiungere la soglia play-off”.

Share With: