a

Serie A2 femminile. Campania Felix, il Nuceria chiude la stagione con un pari: granatine “kappao” col Conversano!

Cala il sipario sulla Serie A2 di futsal femminile, domenica pomeriggio si sono giocate le gare valide per l’ultima giornata del gruppo D, impegno casalingo per la Salernitana, che al Pala Sant’Antonio di Pontecagnano Faiano (Sa) ha ospitato il Conversano di fronte ad una buona cornice di pubblico che fino a fine gara ha supportato la squadra granata.
Partita divertente, ricca di emozioni e di gol. Il primo tempo termina per 2-2 grazie alla reti di Diodato e Linza, e la doppietta di Di Turi per le ospiti. Nella ripresa le pugliese sono più concrete e vanno sul doppio vantaggio con Barile e Pugliese. La Salernitana accorcia ancora con Diodato, poi è ancora Di Turi a chiudere il tabellino sul definitivo 5 a 3.
Ultima gara in trasferta, invece per il Futsal Nuceria, le ragazze allenate da mister Giuseppe Dello Ioio strappano un pareggio in terra pugliese, dove sono scese in campo contro le padroni di casa del Manfredonia, 1-1.
Questo il commento del match, pubblicato sull’house organ rossonero: “Il pareggio di domenica regala alle nostre ragazze un ultimo punto in classifica e la soddisfazione di poter chiudere il loro primo campionato di A2 con un risultato positivo. Le due formazioni – rimaneggiate da assenze ed infortuni – si sono date battaglia “per la maglia”, in un incontro che non avrebbe portato ad alcun cambiamento della classifica qualsiasi fosse stato il risultato finale. Ne viene fuori una gara giocata a viso aperto, con le pugliesi spesso all’attacco grazie ad un atteggiamento piuttosto offensivo e lo schieramento del portiere di movimento sin dalla prima frazione di gioco. Il momentaneo vantaggio della squadra locale arrivava nel primo tempo, grazie ad una bella rete di Capalbo messa a segno in chiusura di un’azione insistita delle bianco celesti. Le rossonere, con mezza squadra in infermeria, schieravano in attacco anche la giovanissima Chiara D’Urso, che di mestiere fa la portiera ma che ieri è riuscita a dare una grande mano alle compagne anche lontano dai pali. Da segnalare, inoltre, il “salvifico” ritorno in campo di Anna Paola Gamardella, che per motivi lavorativi non è riuscita a far parte del gruppo per gran parte del campionato, ma che a questa “convocazione d’urgenza” risponde “presente” siglando – nel secondo tempo – la rete dell’1 a 1. La squadra ha fatto ciò che voleva. Giocare una buona partita per chiudere l’anno nel migliore dei modi. In pullman – al ritorno – si parlava insistentemente di “mangiarsi una pizza tutti insieme”, che sembra una frase fuori contesto ma a noi pare il modo migliore per riunirsi attorno ad un tavolo, tirare le somme e parlare del futuro”.

Share With: