a

Futsal Guadagno Pack. Chance in C1 per De Angelis: “Che occasione! I sacrifici ripagano sempre”

Non solo Coppola. La colonia ottavianese in quel di Pomigliano è destinata a crescere. Anche Augusto De Angelis, conclusa la sua brillante parentesi con addosso la casacca del Futsal Città di Palma, ha deciso di voltare pagina e di alzare l’asticella, alla ricerca costante di nuovi stimoli. Il centrale vesuviano è stato, infatti, il primo rinforzo in ordine di tempo della campagna acquisti del Futsal Guadagno Pack, formazione reduce dal doblete in C2 e che si affaccia per la prima volta sul massimo palcoscenico regionale. Come è ormai consuetudine, il club ha ufficializzato l’operazione con un comunicato stampa diffuso sui propri canali social:

“Il Futsal Guadagno Pack annuncia il primo acquisto della stagione 2020/2021, arriva dal Futsal Città di Palma il centrale difensivo Augusto De Angelis.
Ecco il commento del DS Simone Casieri: “Sono felice che Augusto abbia accettato il nostro progetto, è stata una trattativa veloce in quanto da ambo le parti c’era la massima determinazione nel voler trovare un accordo. Sono certo che Augusto farà bene in C1, ha tutte le caratteristiche per essere protagonista il prossimo anno“.
Queste le prime dichiarazioni di Augusto De Angelis: “Sono davvero felice di questa firma che sigilla la mia collaborazione con la società Futsal Guadagno Park. Sono onorato di questa nuova avventura in C1, mi impegnerò al massimo e sono pronto per raggiungere nuovi obiettivi insieme alla mia squadra”.

Contattato dalla nostra redazione, l’ex centrale rossonero ha approfondito i temi di questo suo trasferimento, partendo però da un accorato saluto dedicato a Palma Campania, piazza a cui si sente particolarmente legato: “Innanzitutto vorrei ringraziare la società Futsal Città di Palma, i miei compagni di squadra e gli allenatori che sono stati dei veri mentori per me. Pomigliano? Li ho incontrati in veste di avversari e a parte la delusione per la sconfitta ho subito provato tanta stima per la società e la squadra, per cui quando si è presentata questa opportunità non ho potuto fare altro che accettare con immenso piacere”.
Dalla C2 alla C1, uno step importante e di crescita per lui: “Certamente giocare in C1 è una grande soddisfazione, segno che i sacrifici ripagano sempre. Tuttavia sono consapevole che occorrerà ancora più impegno, più determinazione ed anche una buona dose di ambizione. Per me l’aver raggiunto questa categoria rappresenta un bel traguardo ma questo non significa che mi cullerò sugli allori, anzi sarà l’input per spingere ancor di più. Cercherò in primis di non deludere chi ha voluto investire su di me e mi impegnerò al massimo per spingere la squadra verso nuovi traguardi. Permettetemi, prima di chiudere, di salutare Michele Auricchio e mio zio Tommaso, miei grandi sostenitori”.

Share With: