a

Futsal Città di Palma. Paolella si prende la scena: “Ho affrontato momenti bui, ma ora è tutto passato”

Continua il nostro viaggio tra le compagini di futsal campane, dove militano calcettisti ottavianesi, oggi è il turno di Nicola Paolella, ex Athletic Ottaviano, attualmente in forza al Futsal Città di Palma: “La nostra avventura finalmente ha preso la strada giusta, siamo partiti un po’ in sordina con qualche sconfitta di troppo, poi però alla lunga siamo venuti fuori e oggi la classifica ci inizia a dare ragione. Personalmente ad inizio campionato ero fuori forma, c’è voluto qualche mese per rimettermi in sesto, fortunatamente sono quasi arrivato a una condizione accettabile, sto iniziando ad aiutare la squadra, mi sento partecipe di questo gruppo, ho affrontato momenti duri, adesso è tutto passato e sto iniziando a coltivare i risultati frutto di mesi di allenamenti”.
Con Nicola ci siamo soffermati ad analizzare la stagione in corso: “Quinto posto in campionato e un posto nelle Final Four, con il rammarico che potevamo avere qualche punto in più, ne abbiamo persi tanti per strada, soprattutto nel girone d’andata. Adesso sembra che abbiamo preso l’amalgama giusto, siamo iniziando a carburare, a fare punti, l’unica nota negativa di quest’ultimo periodo è la sconfitta a Battipaglia contro il Green Park di misura, anche perchè c’era stata la gioia personale del gol, che però non è bastato perché comunque abbiamo perso 5-4.
Ora abbiamo ricominciato a macinare il nostro gioco, abbiamo ripreso a fare punti e, attualmente, ci troviamo praticamente a due punti dal terzo posto in campionato, dove faremo di tutto per piazzarci più in alto possibile e qualificarci per i play-off promozione. Per quanto riguarda la coppa, fa sempre piacere essere tra le prime quattro compagini di Serie C2, speriamo di non sfigurare, giocandoci la partita minuto per minuto, vendendo cara la nostra pelle, e soprattutto sudando la maglia, poi tireremo le somme e vedremo il campo a chi darà ragione”.
Paolella è un fiume in piena, e alla domanda sul progetto rossonero, ci risponde così: “Sono rimasto affascinato dal progetto Palma Campania, perché è un progetto lungimirante, ad indossare la casacca rossonera ci sono tanti ottavianesi, tante vecchie conoscenze come Santino Scafuro, Fabio Picariello e Augusto De Angelis, con gli ultimi due ho condiviso tante battaglie, ultima in ordine di tempo, quella con l’Athletic in quel di Ottaviano. Lo spogliatoio rossonero è unito, soprattutto nell’ultimo periodo, abbiamo istituito un bel gruppo capitanato ovviamente dai palmesi, giustamente sono loro gli artefici principali del progetto, noi di Ottaviano ci siamo aggregati alla grande, creando i buoni presupposti per continuare sulla strada giusta.
Un omaggio particolare lo faccio a Enzo Iamunno, che ci aiuta come collaboratore esterno, oltre che a mister Vitale che sta facendo un ottimo lavoro con la squadra, con il primo (Iamunno) ho un legame sia di parentela, è mio cugino, e sia come trainer; è comunque grazie a lui se io e molti giovani ottavianesi abbiamo intrapreso la carriera di calcettisti.
A Enzo, poi, vanno i miei migliori auguri e il più grande in bocca al lupo per la sua avventura intrapresa nel mondo del futsal femminile, con la Woman Napoli, dove sta facendo un buon lavoro, riuscendo a qualificarsi per le Final Four di Serie A2, il suo lavoro si vede e lo fa egregiamente; personalmente non mi sorprende tutto ciò perché so che ha un buon roster a disposizione, come non mi meraviglio se alla fine riesce nell’impresa di vince il trofeo”.
“Nello stesso tempo mi fa di rabbia vedere tanti ottavianesi che stanno ottenendo buoni risultati in giro per la Campania, come Vito Aprile con la Meridiana che si giocherà le prossime Final Four di Serie D, così come gli amici Nicola Iervolino, Giuseppe Casillo e tutti gli altri ottavianesi che stanno facendo grande il Progetto Sangiuseppese (primo in classifica, attualmente imbattuto in campionato e alle Final Four, ndr), o magari, qualcun’altro che sta ben figurando in C1, come Gennaro Aprile, chiamato a campionato in corso a difendere i pali del Terzigno.
Ottaviano – continua – ha sempre avuto voce in capitolo nel futsal, ed è paradossale che quest’anno il nostro paese non ha nessuna squadra che lo rappresenti, mi auguro che nei prossimi anni succeda qualcosa di positivo, magari con la nascita di un progetto rossoblè lungimirante”.
Ringraziamenti di rito: “Innanzitutto tutte le persone che comunque continuano a seguirci, voglio ringraziare il direttore sportivo Giacomo Vecchione, con lui scherzosamente ci sentiamo quasi tutti i giorni, e ringrazio anche tutte le persone che ci hanno infondato di critiche negative ad inizio anno, ma che poi si stanno ricredendo, perché si sa, quando le cose vanno male è facile parlare, poi quando la giostra inizia a girare sono tutti pronti a salirci sopra. In ultimo, ma non per ultimo, volevo ringraziare anche voi di  Ottavianosport.it per il lavoro che fate quotidianamente, mettendo sempre in risalto le notizie di noi ottavianesi.  Senza di voi, molte volte, noi saremmo rimasti nell’anonimato”.

Share With: