a

Athletic Ottaviano. Guardato vuota il sacco: “Stagione deludente. Futuro? Sarà reset totale”

Fermi tutti, parla il presidente. Due settimane dopo l’ultima sfida ufficiale (il primo turno play-off perso al “PalaWojtyla” col Massa Vesuvio, ndr) è il patron Ciro Guardato il primo a vuotare il sacco, rompendo un silenzio che perdurava da diversi mesi.
Si parte dal campionato appena concluso. I numeri dicono che i rossoblù hanno centrato i play-off ma, pesando i valori in campo, per gli sforzi economici intrapresi dalla società per allestire un roster di spessore si poteva, decisamente, fare di più: “Siamo delusi, non ci sono altre parole per definire la nostra stagione. Vero, abbiamo centrato l’obiettivo minimo ed anche in coppa siamo stati protagonisti di una bella avventura, ma non possiamo certo esseri soddisfatti in toto. Tante cose non mi sono piaciute, sotto il profilo dei risultati troppe volte, soprattutto in casa, non siamo stati noi. Questione di mentalità? Non lo so, noi come società abbiamo fatto tutto il possibile per costruire una squadra competitiva, intervenendo anche durante la sessione invernale. I nostri sforzi però, a mio modo di vedere, non hanno prodotto i risultati sperati. Sicuramente abbiamo sbagliato qualcosa anche noi, faremo tesoro degli errori per programmare la prossima stagione”.
Già, il futuro. L’idea è quella di optare per un reset totale, a partire dal parco giocatori: “Per quanto ci riguarda tutti i nostri tesserati sono in regime di svincolo e possono considerarsi liberi di accasarsi dove meglio credono. La prossima tornata elettorale potrebbe leggermente rallentare i nostri programmi, ma con Nando Federico e Massimiliano Malandrino abbiamo già gettato un po’ le basi”.
Infine il presidente ottavianese analizza anche la scelta del duo tecnico Iervolino-De Gennaro di rassegnare le dimissioni: “E’ una loro scelta, ne prendiamo atto. Vorrà dire che l’anno prossimo, oltre ai calciatori, dovremo ripartire anche da un nuovo allenatore”.

Share With: